Specializzazioni

Osteopatia

Medicina manuale classificata tra le medicine non convenzionali, condivide con la medicina convenzionale gran parte delle conoscenze Medico-Biologiche, lo studio dell’Anatomia e della Fisiologia, ma utilizza un diverso sistema di valutazione del paziente definito analisi osteopatica che consiste nel mettere in evidenza la presenza di disfunzioni osteopatiche, ovvero di distretti corporei con restrizione dei movimenti fisiologici da cui possono originare molte delle più comuni manifestazioni cliniche che interessano il sistema muscolo scheletrico e viscerale

Chinesiologia

Scienza che studia il movimento umano attivo in tutte le sue forme e nelle sue diverse aree: intellettivo-cognitiva, affettivo-emotiva, fisico-motoria, sociale-relazionale. L’etimologia fa riferimento ai termini greci “Kinesis”, nel senso di movimento, e “Logos”, nel senso di studio. La chinesiologia non va confusa con la kinesiologia che opera nell’ambito delle discipline terapeutiche alternative.

Discipline orientali

Ho praticato le arti marziali fin da bambino.
Lo studio dei loro aspetti più profondi e quindi la postura, la ricerca della mobilità articolare, il concetto di connessione (che ritroviamo nel sistema fasciale o connettivale del corpo umano), lo sviluppo della forza elastica e la riprogrammazione della risposta neuromuscolare tramite uno speciale metodo di lavoro tattile, mi ha permesso di vivere l’esperienza pratica di tutti i propositi fondamentali che ricerca l’osteopatia.
L’Osteopatia con la sua visione olistica si sposa perfettamente con il bagaglio sapienziale delle millenarie pratiche dell’estremo oriente.
L’unione di tutta questa conoscenza oggi mi permette di essere ancor più efficace nell’aiutare i pazienti dando loro importanti suggerimenti per migliorare la consapevolezza del proprio corpo.

Massaggio Kunye

La Medicina Tradizionale Tibetana fu inizialmente una serie di conoscenze, frutto dell’esperienza e dell’osservazione della natura, trasmesse prima in forma orale e poi in forma scritta.
I primi testi di Medicina Tibetana, connessi con la tradizione autoctona Bon e risalenti a circa 3900 anni fa, descrivono l’utilizzo di piante medicinali, di acque termali e di rimedi specifici per determinate malattie.
Il punto fondamentale è la presa di coscienza olistica dell’individuo.
Il paziente, la sua malattia e il suo conseguente trattamento, sono valutati in maniera completa e profonda.
La Medicina Tradizionale Tibetana quindi nacque come il risultato dell’esperienza di uomini comuni che, per la loro sopravvivenza, scoprirono le proprietà curative dei cibi solidi e liquidi, i risultati benefici di specifici comportamenti e i positivi effetti di trattamenti come il massaggio e l’applicazione di pietre calde.
E’ l’unica medicina tradizionale dell’Asia con origini prettamente Sciamaniche.
Nelle terapie esterne della Medicina Tradizionale Tibetana troviamo il massaggio KUNYE che letteralmente significa KU=oliazione e NYE=conciare la pelle.
Il massaggio è un’eccellente terapia per alleviare un gran numero di disturbi derivanti dallo stress.
Il KU si suddivide in 3 parti principali:
– Applicazione dell’olio
– Mobilizzazione delle articolazioni
– Applicazione del calore
Il NYE anch’esso si suddivide in 3 fasi:
– Massaggio sulla pelle
– Digitopressione sui punti
– Trattamento dei canali